Generale

Il Museo della Bussola e del Ducato Marinaro di Amalfi documenta ed illustra la sorprendente storia dell’antica Repubblica Marinara. La raccolta museale propone testimonianze sull’evoluzione degli strumenti di orientamento nautico tra cui la bussola che rivoluzionò le tecniche di navigazione aprendo la via dell’oceano verso il ‘nuovo mondo’ e sulla “Città-Stato”,sorta nell’839 e rimasta politicamente indipendente fino al 1135.Vengono esposte opere e cimeli che rappresentano le fondamentali realtà storiche:le Pandette di Giustiniano,trafugate dai Pisani nel saccheggio di Amalfi del 1135 e presentate nella riproduzione anastatica del 1910,la Tabula de Amalpha,codice del diritto della navigazione nel Mediterraneo,le Consuetudines Civitatis Amalphiae del 1274,il Tarì, la moneta amalfitana che ebbe corso in molti Paesi rivieraschi del Mediterraneo.Un peculiare apparato di sculture d’epoca romana e medievale,antiche pergamene,codici e manoscritti,statue in tufo,ritratti dei personaggi del ‘mito di Amalfi’,cartografie e mappe dell’antico Ducato,artistici costumi del corteo della Regata Storica fanno rivivere il fascino di una delle più straordinarie pagine della storia d’Italia

Libro degli ospiti

    Lascia un commento

    Siamo spiacenti, non ci sono ancora valutazioni su questa struttura.

    Museo della bussola e del ducato amalfitano


    Titolare/Fondatore

    Sezione del sito in fase di allestimento

    Video Youtube

    Spiacenti non ci sono video da mostrare per la struttura di interesse


    Informazioni

    Non sono presenti offerte o eventi in questo periodo. Contatta direttamente l'albergo per avere maggiori informazioni, Grazie.