Generale

Nel mese di Maggio del 2016 è nato a Macerata L’Ecomuseo delle case di terra Villa Ficana.
Il lavoro dell’Ecomuseo è volto alla valorizzazione della memoria collettiva, della storia e delle tradizioni locali attraverso percorsi esperienziali e attività di animazione.
Villa Ficana però ha un’ulteriore specificità, è un borgo ottocentesco interamente costituito da case di terra e quindi l’Ecomuseo è anche un centro di studio e divulgazione dedicato alla cultura e alla tecnologia edilizia della terra cruda.
La nascita dell’Ecomuseo è il punto di arrivo di un lavoro ventennale che attraverso il coinvolgimento diretto della cittadinanza ha avuto il risultato di riscoprire il valore di una parte della città – della sua storia e delle sue tradizioni – raggiungendo il difficile obiettivo di modificare il sentire comune, la considerazione sociale, verso Ficana e verso l’architettura di terra. Nel 2003 la Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio delle Marche ha apposto
il vincolo ai sensi del D. Lgs. 490/99. Tale vincolo, che impone il rispetto di normative di tutela in genere applicate ad edifici ed oggetti artistici, è particolare, atipico ed innovativo nel suo genere, non più rivolto ad un singolo edificio ma ad un intero quartiere. L’Ecomuseo delle case di terra Villa Ficana, nasce con il supporto del Comune di Macerata e grazie al lavoro di GRUCA onlus, dell’Associazione Internazionale Città della Terra Cruda, dell’Associazione culturale Oz e dei volontari del servizio civile nazionale e del servizio volontario europeo.

Libro degli ospiti

    Lascia un commento

    Siamo spiacenti, non ci sono ancora valutazioni su questa struttura.

    Ecomuseo delle case di terra Villa Ficana


    Titolare/Fondatore

    Sezione del sito in fase di allestimento

    Video Youtube

    Spiacenti non ci sono video da mostrare per la struttura di interesse


    Informazioni

    Non sono presenti offerte o eventi in questo periodo. Contatta direttamente l'albergo per avere maggiori informazioni, Grazie.